La Traversa

Barolo, prestigioso Piemonte

Siamo da sempre molto orgogliosi di questa Tenuta. Non a caso, è stata la nostra prima scelta. Qui, da uve nebbiolo, creiamo i nostri migliori Barolo (annata e Riserva), grazie all’ottima posizione dei vigneti: esposti prevalentemente a sud/sud-est, godono dell’altitudine ottimale per questo vitigno che predilige molte ore d’insolazione.

I vigneti de La Traversa, infatti, non patiscono i ristagni d’umidità dei fondivalle, né l’eccessiva ventilazione di appezzamenti più in quota: abbiamo le condizioni ideali per ottenere grandi uve, senza le quali non esisterebbero i nostri ottimi vini, completati da vinificazioni svolte con meticolosità, dolcezza, passione.

Superficie
2 ettari
Tipologia dei suoli
Medio tenore di calcare, ricco di argille bianche
Esposizione
Sud/Sud-Est
Il vitigno principe
Nebbiolo

Suolo

In un territorio caratterizzato da calcare di medio tenore, abbiamo terreni molto ricchi di argille bianche.

Clima

Che le precipitazioni siano abbondanti in primavera consente alla pianta di affrontare l’estate – spesso asciutta e calda – con una buona riserva d’acqua, mantenendo equilibrato lo svolgimento delle fasi vegetative e riproduttive della pianta.

Uve

Il nebbiolo è il vitigno principe delle Langhe, tra i più importanti d’Italia, pur essendo non particolarmente diffuso: i vini cui dà vita ne sanno esprimere intensamente il territorio attraverso note aromatiche e gustative uniche. Al variare delle tipologie di terreno, di esposizione e di microclima, il nebbiolo risponde con vini diversi: e così, assaggiare un vino a base nebbiolo equivale a degustare il sapore autentico del territorio d’origine.

Il terroir

La Traversa

“Langa” è parola antica per “cresta”: una teoria di colline strette che si snoda sinuosa dalla Liguria lungo la valle del Tanaro. Un paesaggio fatto di bricchi che si susseguono, puntellati da antichi borghi arroccati e disegnati dall’armoniosa geometria dei vigneti. Una terra difficile da lavorare, frutto della meticolosità che ha trasformato questi pendii scoscesi in terreni adatti alla viticoltura.